when I come on back around it’s the new me coming through, I feel

mio cervello funziona adesso come atm in agosto.

lento

         rallenta

                      ancora di più

                                                don’t go there

All’inizio questo stato d’anima mi inquietava. Insomma, cosa succede se non ti viene niente in mente e non riesci nemmeno a far finta che pensi, ripensi, pianifichi (ci sono anche altre attività, ma sono difficili da scrivere, desculpame gentile lettore)?

Ho scoperto una cosa …ah geniale, incredibile, non ci crederete…

non succede niente

Nel mio caso non si nota la differenza. Magari la gente (oh si, generalizziamo, tanto a volte se fa caldo tutti sembrano un pupazzo sudato. Se piove, siamo una macchia grigia), abituata che di solito penso, non ci crede che adesso mi faccio pausa da questa attività perversa. O magari sulla mia faccia, che credetemi, ha due espressioni (terza quando dormo, ma chi l’ha vista), non si vede la modalità ON/OFF.

Allora io..senza dire niente a nessuno…poco poco piano piano…mi ritiro

e non ci penso più alla 90 che non arriva al frigo vuoto con dentro acqua martini latte di soia e vodka spumante e birra al bucato e alle mie mani bucate al settembre ottobre ai giorni freddi agli amici che non si vede alla sabbia e al mare che non vedo ai paesi dove non ci sono ai pensieri degli altri dove sono ospite d’onore agli sguardi curiosi sguardi teneri sguardi ‘ma-guardala-come-si-è-ridotta’ a cosa mi metto adesso a fantozzi alice in paese delle meraviglie e agli altri personaggi che vivono dentro e fuori di me ai confini del mio corpo alle sue richieste ai suoi cambiamenti alla strada che sto facendo alle preoccupazioni di miei cari che mi raggiungono e avvolgono come l’afa all’aria mattutina a come funziona la terra agli animali che vivono in amazzonia e sottoterra alla gente che sottoterra soffoca e balla alla bella gente che non si schioda dagli aifonini anche se ti guardo e ti parlo e ti chiedo veni da me che sono qui alla distanza della tua mano che mi sfiora e che mi schiacciapensieri

 

perchè io non ci penso. Non adesso. Adesso sono in vacanza. Ci penserò a Settembre.

 

P.S. Il titolo: ‘When I come back around’ by Jamie Lidell

P.S.2 Sulla foto sono io del anno scorso, giorno prima di andare in vacanza, mi sembrava una foto giusto in tema. Non sono cambiata per niente, ma ho tolto gli occhiali da sole.

Contrassegnato da tag , , , ,

2 thoughts on “when I come on back around it’s the new me coming through, I feel

  1. arch190 scrive:

    Hanna, che ridere il paragone: come l’atm in agosto!!!… hahahaha… tu comunque, pensi parecchio eh.

  2. RRCM scrive:

    mi hai strappato un bel sorriso anche oggi, grazie. buon viaggio, anche metaforicamente parlando..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: